Esoftalmo Basedowiano

L’ipertiroidismo può provocare un ispessimento dei muscoli estrinseci dell’occhio ed un aumento del grasso orbitario con la conseguente spinta del bulbo fuori dall’orbita. L’occhio viene spinto in avanti (esoftalmo) e le palpebre non riescono a chiudersi per cui rimane esposto a traumatismi e cheratocongiuntiviti anche gravi. Un’altra problematica è che l’occhio colpito si può spostare con un disassamento rispetto al controlaterale creando problemi di vista. L’esoftalmo può essere mono o bilaterale.
Gli interventi devono essere eseguiti, oltre che per ovvi motivi estetici, per evitare lesioni al bulbo oculare e sono volti alla riduzione del grasso orbitario e all’espansione delle pareti ossee. Con la programmazione virtuale e l’uso intraoperatorio di strumenti di navigazione chirurgica riusciamo oggi a fare una buona programmazione con una chirurgia precisa.
Gli interventi sono sempre in anestesia generale con ricovero. Importante una buona collaborazione con l’endocrinologo per il controllo ormonale e con l’oculista.