Impianti zigomatici

Appartengono ad una recente evoluzione dell’implantologia. Studi biologici e biomeccanici hanno permesso la progettazione di impianti che vengono posizionati dalla bocca fino alla zona di ancoraggio che corrisponde all’osso zigomatico. Questa soluzione può essere adottata in casi selezionati quando non è possibile il posizionamento di impianti osteointegrati tradizionali per forte carenza di tessuto osseo mascellare in alternativa alle tecniche di espansione ossea. Utilizzati in casi estremi per edentulie totali (assenza totale di denti), possono essere applicati due impianti per lato, oppure un impianto per lato in associazione ad impianti tradizionali posizionati anteriormente. Generalmente in questi casi con l’odontoiatra viene programmato il posizionamento immediato di una protesi provvisoria. Questi interventi vengono generalmente eseguiti in regime di ricovero.