Lifting facciale

Il lifting cervico-facciale, noto più comunemente come chirurgia di ringiovanimento del volto, è un intervento molto richiesto in chirurgia estetica. Il lifting del volto consente di conferire al viso un aspetto più giovanile migliorando l’estetica dell’intero volto senza però alterare la sua fisionomia con risultati fortemente stabili. A seconda dell’età e delle necessità l’intervento può essere settorializzato: lifting fronto-temporale, lifting medio-facciale, lifting collo. L’intervento deve essere eseguito in modo strutturale. La sola trazione e riduzione della pelle in eccesso non è sufficiente per un risultato soddisfacente e duraturo. E’ necessario modificare tutti gli strati della faccia coinvolti dal processo di invecchiamento con la conseguente riduzione della cute in eccesso. In alcuni casi selezionati, le indicazioni possono essere orientate verso interventi “mini-invasivi” con piccole incisioni nascoste, minime dissezioni e l’ancoraggio dei tessuti con fili di trazione. Il lifting frontale può essere eseguito anche per via endoscopica con minime incisioni nascoste tra i capelli. Il lifting tradizionale prevede incisioni davanti e dietro l’orecchio con prolungamento tra i capelli. I tempi di recupero sono molto differenti a seconda dell’intervento eseguito, così come sono molto variabili il regime anestesiologico e di degenza (ambulatoriale o ricovero).