Rialzo di seno mascellare

E’ una tecnica oggi consolidata per l’incremento verticale dei settori posteriori del mascellare che richiede l’utilizzo di innesti ossei. Il seno mascellare è una cavità pneumatica, nel contesto dell’omonimo osso, che comunica direttamente con il naso. Esso è rivestito da una sottile membrana mucoperiostea. Il principio di questa tecnica prevede di ridurre lo spazio aereo del seno mascellare a favore di un innesto osseo con la conservazione della membrana di rivestimento che mantiene la separazione col naso.
E’ necessario che non vi siano processi infettivi del seno mascellare per evitare il mancato attecchimento degli innesti per infezione. In questi casi può essere necessario eseguire trattamenti preparatori al “rialzo” ti tipo medico o chirurgico. Quando è presente osso nativo sufficiente è possibile posizionare gli impianti al tempo stesso del rialzo, quando insufficiente non vengono posizionati prima di sei mesi. Il rialzo di seno può essere parcellare, per un solo elemento, oppure completo per tutto il settore premolare e molare. Nella maggior parte dei casi si eseguono interventi ambulatoriali in anestesia locale.